Articoli,  Ricette

Le Pesche di Ilaria

Con questa ricetta torno alla mia infanzia….. chi non ha mai assaggiato le pesche??

Sono dei dolcetti che non mancavano mai sulle nostra tavole nei gionri di festa ed in ogni ricorrenza importante. Il loro nome deriva dalla forma, avendo due gusci di unj morbido biscotto, farciti da una golosa crema che li unisce, imbevuti nell’alchermes e rotolati nello zucchero, decorati infine con una fogliolina per richiamare il frutto. I gusci si possono preparare in anticipo (anche due gg prima), in quanto in passato i banchetti erano preparati in casa e ricchi di ogni delizia non si aveva il tempo di prepararli tutti il giorno prima, e vi assicuro che mantengono la loro fragranza.

Il consiglio che vi dò è di farcirli al massimo 24 ore prima, in quanto rischiano di ammorbidirsi troppo. Potete farcire con crema pasticcera classica, al cioccolato (le preferite di mia sorella), oppure semplicemente con nutella. Come ogni ricetta tradizionale anche nelle pesche ne esistono infinite, e quella che vi propongo è la mia versione che riscuote sempre successo.

INGREDIENTI
Per i gusci:
  • 500 gr farina 00
  • 225 gr zucchero
  • 2 uova
  • 150 g strutto
  • 50 ml olio oliva
  • 50 ml latte
  • scorza di limone qb
  • una bustina di lievito
Per la crema:
  • 500 ml latte
  • 2 uova
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 4 cuccchiai di fecola
  • scorza di limone qb
PROCEDIMENTO

Per i gusci:

Disporre la farina setacciata col lievito a fontana, unire strutto zucchero e uova al centro, ed amalgamare con il latte e poi con l’olio, fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Formare una palla e riporla in una ciotola coperta con la pellicola, e far riposare l’impasto per almeno 30 min in frigo. Trascorso il tempo formiamo delle palline di circa 20gr le disponiamo su una teglia con carta forno, abbastanza distanziate. Inforniamo a 180° forno statico per circa 20 min (dipende dal vostro forno), fino ad ottenere una leggera doratura. Una volta cotte vanno fatte raffreddare per bene (anche tutta la notte), e si passa a scavarle all’interno con l’aiuto di un coltellino, fancendo attenzione a non romperle.

Per la crema:

Versiamo il latte in un tegame, con la scorza di limone e scaldiamo. Nel frattempo montiamo le uova con lo zucchero e, setacciamo la fecola pian piano nel composto. Prima che il latte raggiunga il bollore uniamo il composto di uova mescolando continuamente e far bollire per pochi minuti, o fin quanto non  inizia ad addensarsi.

ASSEMBLAGGIO:

Scegliamo i gusci che hanno la stessa dimensione e li faciamo con la crema senza esagerare, li uniamo e li passiamo dapprima nell’alchermes e poi nello zucchero semolato, ed il gioco è fatto. se volete decorarle potete aggiungere una fogliolina d’ostia su ogni pesca.

 

Condividi
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LinkedIn